Alcuni itinerari da non perdere partendo dal nostro hotel

Tour del Lago di Garda

L'azzurro del lago, il verde dei vigneti, una natura da ammirare… Il lago di Garda non ha bisogno di presentazioni…Vi immergerete nelle varie cittadine alla scoperta di luoghi piccoli e meno piccoli, con i loro castelli, i loro porticcioli…trascorrerete una giornata indimenticabile!

Il tour di Verona

Il percorso inizia da una delle porte monumentali che delimitano la città: PORTA SAN ZENO. Da qui proseguiamo per la Basilica di San Zeno con visita al suo interno ( Chiesa romanica, sviluppata su tre livelli , ospita un capolavoro di Andrea Mantegna: " la pala di San Zeno"). A seguire si arriva a Castelvecchio, imponente edificio civile del medioevo veronese. Al suo interno è presente uno dei più importanti musei italiani, visitabile su richiesta. Sul lato destro di Castelvecchio, in una piccola zona verde che affaccia sull'Adige, sarà possibile ammirare l'Arco dei Gavi: costruzione del I secolo d.C. Si prosegue per Porta Borsari, un tempo edificio con corte centrale a doppi passaggi nelle facciate, di cui oggi resta solo la facciata esterna in calcare bianco locale. Arrivati a Piazza Duomo, con visita alla Basilica e panorama mozzafiato offerto dalle torricelle , si scorge il Santuario di Nostro Signore di Lourdes (la cui festa titolare e principale è l' 11 febbraio, anniversario della prima apparizione della Madonna di Lourdes).Si prosegue la visita ammirando l'unico ponte romano rimasto nella città: il Ponte di Pietra, la cui costruzione, è collocabile all'epoca preaugustea. Da qui si arriva alla Basilica di Sant'Anastasia: la più grande chiesa veronese ed il più rilevante monumento gotico della città. Terminata la visita proseguiamo per Piazza Erbe. Da qui, a piedi, si arriva a Piazza dei Signori con le Arche Scaligere e il Cortile Mercato Vecchio con la Scala della Ragione. Si prosegue per la Torre dei Lamberti ammirando il panorama sottostante. Non poteva mancare la visita al balcone di Romeo e Giulietta, famosa protagonista della tragedia di Shakespeare. Tra Piazza delle Erbe e Piazza Brà, troviamo Via Mazzini: un corso lungo e stretto che unisce le due piazze. Tale corso è dedicato allo Shopping più sfrenato… noi vi aspetteremo in Piazza Brà dove termineremo il nostro tour con la visita alla tomba di Giulietta.

Il tour di Mantova

Passando per il Ponte Visconteo, straordinaria diga fortificata costruita nel 1393 a Valeggio sul Mincio, ammiriamo uno dei più bei borghi d'Italia: Borghetto sul Mincio. Da qui arriviamo a Mantova con visita di circa un ora al Palazzo Te. Il Palazzo Te, ora sede del Museo civico, fu costruito tra il 1525 e il 1535 da Giulio Romano per volere di Federico Gonzaga. L'imponente villa era destinata alle feste, ai ricevimenti e al divertimento del duca di Mantova. Si passerà poi dalla Casa del Mantegna ( antica dimora del pittore Andrea Mantegna, edificio di grande valore artistico e storico risalente al 1476) per arrivare in Piazza Sordello dove visiteremo il Palazzo Ducale, residenza principale dei Gonzaga, per circa un ora . Dopo aver ammirato il Duomo, situato sempre in Piazza Sordello, proseguiamo a piedi in Piazza delle Erbe dove visiteremo la Basilica di S. Andrea e la Rotonda di San Lorenzo, chiesa articolata su una pianta centrale circolare, eretta nel XI secolo. Sosta per degustazione " sbrisolona": dolce tipico mantovano. La torta sbrisolona nasce come dolce povero, di origine contadine. E' una torta dura, friabile e molto ricca di ingredienti decisamente calorici! Ultima tappa: visita al Museo Nuvolari, inaugurato nel 1985 sulla base di una precisa disposizione testamentaria del pilota Tazio Nuvolari.

Il tour di Sabbioneta

Se volete potete legare tale escursione con il tour di Mantova ma… dovrete dedicarci un'intera giornata! Nel 2008 la città di Sabbioneta è stata dichiarata con Mantova Patrimonio dell'umanità dall'UNESCO.

Padova e Vicenza luoghi della fede

La diffusione del Cristianesimo nel padovano, è testimoniata dall'immenso patrimonio architettonico – religioso costituito da Chiese, cappelle, luoghi sacri, monasteri e abbazie presenti su tutto il territorio. Noi proponiamo una visita al Prato della Valle dove, secondo tradizione, nel 304 fu martirizzata di spada Giustina, aristocratica romana. Sul luogo della tomba furono eretti in suo onore una basilica e un sacello. Ci soffermeremo alla Basilica di S. Antonio, grandioso santuario, meta ogni anno di milioni di fedeli provenienti da tutto il mondo. Al rientro sosteremo alla Madonna delle Grazie impossibili situata sul Monte Berico, piccolo colle che domina e sovrasta la città di Vicenza. Le sue origini risalgono ad un periodo di particolare sofferenza per la città, colpita tra il 1425 e il 1428 da una gravissima epidemia di peste. Accadde che la Vergine fece una prima apparizione sul monte richiedendo ad una contadina la costruzione in quel luogo di una chiesa a Lei dedicata con la promessa che la pestilenza sarebbe finita…e così fù.


Hotel Enrichetta

Vieni a trovarci per un soggiorno da favola in un luogo incantato

ALBERGO ENRICHETTA - HOTEL RIVOLTELLA DESENZANO DEL GARDA
P.Iva: 01553890201 - Via Agello, 12 - Rivoltella del Garda - Desenzano del Garda (BS)
Tel. +39 030.9119231 - info@hotelenrichetta.com
2016 Euroservice